10° Open Internazionale Capo d'Orso ACP (2-9 giugno 2018)  ​     

Festeggiamo dieci anni insieme!

Non definito

Porto Mannu taglia il traguardo della doppia cifra; quando abbiamo cominciato, nel 2007, non ci avremmo creduto nemmeno noi. In questi anni abbiamo ne abbiamo viste proprio tante: leggende viventi come Jusupov e Olafsson, Campioni del mondo seniores come Granda Zúñiga, Campioni olimpici come Ni Hua, l’immenso Aronjan che gioca a quadriglia con chiunque sia a tiro, i titoli di GM di Daniele Vocaturo e Axel Rombaldoni, le norme GM di Fabio Bruno e Marco Codenotti, la nascita della stella locale Francesco Sonis. Eppure non è per questo che Porto Mannu è rinomato.

Quel che rende unico l’Open Capo d’Orso, oltre all’ambiente naturale impareggiabile, sono le tante comunità che ogni anno tornano a viverlo: gli islandesi, i tedeschi, i russi, gli irlandesi – che ogni anno fanno a gara per aumentare di numero. E sì, certo, anche i migliori giocatori italiani in attività e, negli anni, oltre 60 tra GM e WGM!

Lo scorso anno il vincitore è stato un giovanissimo, il Grande Maestro Francesco Rambaldi. A chi passerà il testimone?